Palazzo Colonna

L'edificio si affaccia sulla piccola Piazza Lepanto, adiacente a Piazza San Barnaba. Sorge sulla preesistente rocca eretta dagli Orsini, la cui trasformazione in Palazzo si è avuta per volere di Agnese di Montefeltro, moglie di Fabrizio I Colonna, che giunse in Marino nel 1489.

Il progetto è stato assegnato ad Antonio da Sangallo il Giovane, ed i lavori sono iniziati sotto Ascanio Colonna nel 1532 e sono terminati nel 1622, durante l'insediamento di Filippo Colonna I, con l'aggiunta del torrione quadrangolare nel cortile interno.

Nel 1916 è stato acquistato dal Comune di Marino, divenendo sede del Municipio. Ha subito vari danni a causa dei bombardamenti e per questo è stato ricostruito intorno agli anni Sessanta.

Gli interni sono stati arredati dal Sordino e abbelliti con dipinti dei fratelli Zuccai; nella Sala Ducale vi erano una serie di oleografie dei Pontefici da San Pietro a Pio IX, immagini che sono state utilizzate come copia per quelle della Basilica di San Paolo fuori le Mura a Roma dopo l'incendio che la distrusse.

Il Palazzo ospita gli uffici comunali ed è dunque aperto al pubblico in orari d'ufficio.

Indirizzo: Largo Palazzo Colonna, Marino (Roma)

LAT/LONG: 41.770145 12.658769