Romitorio di Sant'Angelo

I resti del Romitorio sono visibili sul versante sud-est del Lago Albano, sotto il Convento di Palazzolo, immersi e seminascosti da una vegetazione rigogliosa, che conferisce loro un particolare fascino e mistero. Fra i ruderi oggi ancora si intuiscono quelle dovevano essere le scale, le stanze, i sedili scolpiti, la torre campanaria.

L'eremo è probabilmente di origine precristiana, date le tracce di lavorazione della roccia simili a quelle presenti in luoghi di culto etruschi. Fu poi ricostruito dal Cardinale Giacomo Savelli (poi Papa Onorio IV) nel XIII secolo e distrutto nel 1773 per ordine del Cardinale Antonio Colonna, perché divenuto covo di briganti.

Indirizzo: Sentiero CAI 511 - SENTIERO DEI DUE LAGHI - Albano Laziale