Fortezza Pontificia

Sorta sul sito di un santuario prima latino e poi romano, aspramente contesa in passato, la Fortezza Pontificia di Rocca di Papa è oggi un sito archeologico di grande valore che è stato inaugurato a maggio del 2011 dopo quattro anni di scavi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Da qui, a 753 metri di altitudine, si gode uno dei più vasti panorami del territorio dei Castelli Romani, fino al mare. La Fortezza fu fatta erigere alla fine del XII secolo da Papa Eugenio III e mantenne il suo ruolo difensivo per quasi quattro secoli, e cioè fino a quando (alla metà del XVI secolo) Papa Paolo III Farnese ne ordinò la demolizione. Da quel momento la Fortezza fu utilizzata come cava di materiali da costruzione. Alla distruzione del fortilizio seguì nel corso dei secoli anche un progressivo interramento delle strutture, che i recenti scavi archeologici hanno riportato alla luce, insieme a diversi reperti appartenuti alle famiglie che hanno posseduto il castello (Orsini, Annibaldi, Colonna).

Una mostra permanente di tali reperti rientra fra i progetti futuri di valorizzazione del sito, insieme alla creazione di un "parco culturale" multimediale ed all'organizzazione di eventi turistici a tema medievale. Attualmente il sito archeologico della Fortezza Medievale è visitabile tutti i giorni, dalle 10 alle 20, grazie alla collaborazione dei volontari del GAL - Gruppo Archeologico Latino.

Indirizzo: Via dell'Osservatorio, Rocca di Papa

Telefono: 06 949 8432

LAT/LONG: 41.759772, 12.710852