L'Antiquarium di Villa Barberini

La Villa Pontificia - che fu della famiglia Barberini e che passò alla Santa Sede in seguito ai Patti Lateranensi del 1929 – si estende con un parco di 55 ettari su parte delle strutture della Villa di Domiziano (81-96 d.C.).

Oggi ospita un importante Antiquarium: in sette sale vi sono raccolte opere di notevole qualità provenienti, per la maggior parte dalla Villa imperiale, dal teatro e dal Ninfeo Bergantino o di Diana (scavi del 1841).

All'interno si segnalano, per il particolare interesse, oltre ai pavimenti in opus spicatu, appartenenti agli ambienti della villa romana, i frammenti di rilievi storici di età domizianea (sala I), i materiali di vario tipo provenienti dal teatro privato di Domiziano i cui resti sono ancora visibili nel Parco (sale II e III), la bella raccolta di statue di atleti (sala IV), le sculture rinvenute nel ninfeo Bergantino, situato sulla riva del lago Albano e ispirato alla precedente grotta di Tiberio a Sperlonga, in particolare i resti dei gruppi scultorei dell'accecamento di Polifemo e di Scilla, (sale V e VI) e frammenti scultorei vari provenienti dall'area della Villa Pontificia (sala VII).

Per info e prenotazioni www.museivaticani.va

LAT/LONG: 41.7442102 12.6514669