Vino Velletri DOP

... un gusto vulcanico.

Mai un territorio ha saputo trasmettere tanto ad un frutto, omaggiandolo delle migliori virtù che l'uomo ha saputo raccogliere, e trasformare in un'emozione di sapore.

Ci sono voluti 600.000 anni per donare ai territori di Velletri e Lariano la vocazione vitivinicola che li contraddistingue: tutto iniziò con il collasso di un edificio vulcanico di oltre 2000 metri di altezza, che ricoprì di fertili depositi i terreni circostanti. Le eruzioni del Vulcano Laziale si sono susseguite per migliaia di anni fino al Paleolitico superiore (25000 anni fa), arricchendo progressivamente queste zone di ulteriori sedimenti e minerali, e determinandone le peculiari caratteristiche fisiche e morfologiche, fondamentali nella produzione del vino Velletri DOP (Denominazione di Origine Protetta). La magistrale tecnica dei contadini di questi luoghi ha fatto il resto. L'arcivescovo e storico Alessandro Borgia, nella sua "Storia della Chiesa e Città di Velletri" (1723), li definisce "eccellentissimi Maestri" nella loro opera, che fin dall'epoca romana hanno offerto al mondo un capolavoro di gusto, tutelato oggi dal Consorzio Produttori Vini di Velletri (CO.PRO.VI).

Quell'antica arte del vino si può assaporare appieno nella Festa dell'Uva e dei Vini a Velletri, ogni anno verso la fine di Settembre.

Le tipologie prodotte comprendono il Bianco e Bianco Superiore, entrambi di colore giallo paglierino, dai profumi delicati e fruttati, e un sapore di amabile, vellutata dolcezza, tutta da bere. La tipologia Rosso si presenta con un colore rubino più o meno intenso, tendente al granato nella sua versione Riserva. La dolcezza si arricchisce della giusta dotazione tannica che conferisce struttura e pienezza di corpo, per un vino rosso dal gran carattere. La tipologia Spumante infine, con la sua equilibrata freschezza, è l'elegante versione immancabile per le occasioni speciali.

© Paola Bartoloni

Per approfondire

Vigna Rioli è una piccola ma antica e significativa realtà contadina. L'Azienda, ubicata a Velletri nella zona collinare della contrada "Rioli", è gestita direttamente dai proprietari, i coniugi Anna Galli e Augusto Trivelloni. La consulenza enologica è di Marco Bizzoni: Vigna Rioli.