L'Infiorata

Al via l'edizione 2016 della Tradizionale Infiorata di Genzano che dal 26 al 30 maggio, per celebrare il Giubileo straordinario della Misericordia, interesserà due delle tre strade del tridente voluto dai Cesarini tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo. Il tema di quest'anno, "Con e per gli altri. Riconciliazione, perdono, amore e pace", progettato dalla Maestra infioratrice Anna Pucci sarà sviluppato dai maestri infioratori di Genzano su via Italo Belardi (la storica via Livia) e dai ragazzi delle scuole del laboratorio "Fiori&colori", con i giovani della "Bottega dell'Infiorata" e con la partecipazione straordinaria dei bambini delle scuole materne su via Bruno Buozzi (già via Sforza), unendo quindi la Tradizionale Infiorata all'Infiorata dei Ragazzi in occasione della festa del Corpus Domini.

Saranno 34 in totale le opere infiorate che copriranno ad arte una superficie di 3mila metri quadrati e saranno legate tra loro da una struttura d'insieme ripresa ed elaborata dall'acquarello di Johann Anton Rambaux del 1821 in cui la fontana di San Sebastiano del Bracci adornata a festa rappresenta il fulcro e l'elemento di unione. Le opere su via Italo Belardi saranno 16 (di dimensioni 11x7 metri) con l'opera di apertura che riprodurrà il logo del Giubileo di Rupnik e l'opera dell'artista ospite Maix Mayer, media artist, borsista dell'Accademia tedesca di Roma "Villa Massimo". Su via Bruno Buozzi, invece, ci saranno 18 opere (5,70x7,70 metri), tra cui un'opera di apertura con la Madonna della Misericordia di Rupnik e una di chiusura con il logo del Giubileo dello stesso autore.

Continua la lettura qui.