Il turismo enogastronomico ai Castelli Romani

Secondo un'analisi Coldiretti, i turisti italiani e stranieri hanno speso 24 miliardi di euro nel nostro Paese in pasti, un terzo del loro budget per la vacanza. Il 17% dei viaggiatori dichiara che l'enogastronomia rappresenta un valido motivo per visitare l'Italia.

Ben due stranieri su tre menzionano il cibo tra le principali motivazioni del proprio viaggio in Italia, e per più di un turista italiano su tre dichiara che il successo di una vacanza dipende proprio dal cibo e dalla degustazione di prodotti tipici locali.

I Castelli Romani in questo contesto sono una destinazione ideale perché hanno la più grandi produzione di vino di qualità del Lazio, un settore ristorativo molto importate e con delle eccellenze, una cucina tipica con molte particolarità, 4 prodotti IGP, 8 DOP e 14 PAT, sagre ed eventi dedicati a prodotti enogastronomici.

Cosa manca per decollare? Cosa è necessario fare? Qual è il contributo atteso dalle istituzioni e dagli imprenditori privati?

Moderatore: Giovanni Biallo (Coordinatore DMO Castelli Romani)


Gli interventi previsti:

La promozione turistica e l'enogastronomia ai Castelli Romani (Giovanni Biallo – DMO Castelli Romani)

L'offerta ristorativa di qualità ai Castelli Romani (Alain Rosica - Chef Ristorante Belvedere di Frascati)

Le tradizioni enogastronomiche dei Castelli Romani (Gabriella Cinelli - Archeochef)

Terre Ospitali - il gusto dell'accoglienza (Patrizia Di Fazio – Direttore Tecnico GAL Castelli Romani)

Le aziende vitivinicole aperte al turismo enogastronomico (Aldo Piccarreta – Azienda Agricola Le Rose)

Promuovere il turismo enogastronomico ai Castelli Romani (Cristina Marjatta Pallotti - Wine&Dine Holidays)

Per saperne di più sull' sull'evento Borgo diVino in programmazione il 7 e 8 maggio 2016 a Nemi clicca qui