Eventi 2017

Grandi eventi 2017 ai Castelli Romani

ALBANO LAZIALE

Atmosfere del mondo romano antico. Manifestazione di Archeologia sperimentale (10-11 giugno)

Per rivivere non solo le atmosfere della vita pubblica istituzionale ma anche quelle, non meno suggestive, della vita quotidiana in età romana. Si svolge nell'antico nucleo urbano sviluppatosi intorno all'accampamento della II Legione Parthica (CASTRA ALBANA): Anfiteatro Severiano, Porta Pretoria, dintorni del Museo Civico "Mario Antonacci" (Villa Ferrajoli). Le tematiche di quest'anno saranno il matrimonio romano, la costruzione di un accampamento romano mobile, l'armamento dei legionari, la ricostruzione di uno spettacolo di gladiatori nell'Anfiteatro severiano.

Anfiteatro Festival - 6ª ediz. (Seconda metà di luglio-prima metà di agosto)

Serate di lirica, prosa, danza, solisti e grandi interpreti all'interno del meraviglioso sito archeologico dell'Anfiteatro severiano.

Bajoccofestival - Festival Artisti di Strada - 7ª ediz. (8-9-10 settembre)

Spettacoli gratuiti all'aperto in uno scenario millenario: area circense, area musicale, street art, concorsi. Per tutta la famiglia.

 

ARICCIA

Festa della Madonna di Galloro e Fiera di Pentecoste (3-4 giugno)

La fiera di Pentecoste - in origine Fiera Franca - fu istituita nel lontano 1662 da Papa Alessandro VII, nel giorno della consacrazione del Santuario di Galloro avvenuta nel 1662, ed è stata ripristinata da un paio di decenni, con chiusura al traffico della Via Appia nuova (che viene chiusa al traffico da Piazza di Corte fino al Santuario di Galloro), sulla quale si articolano bancarelle di venditori che giungono da tutto il basso Lazio e che espongono merci di varia natura, dall'antiquariato all'enogastronomia all'oggettistica artigianale. La festa religiosa prevede una Processione che parte dal Santuario di Galloro per arrivare in Piazza di Corte, con S. Messa solenne alle 18.30 nella Chiesa di Maria SS.ma Assunta in Cielo.

67ª Sagra della Porchetta (3 settembre)

I produttori della "Porchetta di Ariccia" IGP hanno mantenuto invariata negli anni la tradizione artigiana della preparazione della porchetta, tramandando di generazione in generazione l'arte di condire, aromatizzare, legare e predisporre la porchetta alla cottura al forno. Durante la sagra la porchetta viene offerta su banchi addobbati a festa da venditori vestiti con gli abiti tradizionali ariccini. Le serate sono animate da musica e cabaret. Visite guidate speciali al Palazzo Chigi-Museo del Barocco e alla Locanda Martorelli-Museo del Grand Tour. Nel pomeriggio della domenica la consueta distribuzione gratuita dei panini con la porchetta dal carro allegorico e la sfilata storica del corteo di Cerere.

CASTEL GANDOLFO

Notte della musica romantica (21 giugno + Notte romantica 24 giugno)

Il 21 giugno un evento promosso da I Borghi più Belli d'Italia in occasione della "Giornata europea della musica". Il 24 giugno, invece, una notte dedicata all'amore per il proprio partner, nella magica atmosfera di uno dei Borghi più Belli d'Italia.

81ª Sagra delle pesche (21-23 luglio)

Le pesche locali, qui chiamate "guance di canonico", sono di ottima qualità grazie al terreno vulcanico. La sagra propone percorsi enogastronomici, degustazioni, musica, folklore, intrattenimento e spettacoli serali. Gli stand con vendita delle succulente pesche in Piazza della Libertà ne espongono decine di qualità provenienti dai dintorni, dal resto dell'Italia e dall'estero, e sono presenti già dal pomeriggio del venerdì. L'aperitivo alla pesca della domenica - giorno clou della festa - utilizza naturalmente anche l'ottimo vino locale.

 

CIAMPINO

Settimana della cultura - 3ª ediz. (15-21 maggio)

Numerose le iniziative promosse dall'Amministrazione comunale in collaborazione con la Biblioteca comunale e con il coinvolgimento delle associazioni territoriali, con l'intento di promuovere la conoscenza diffusa dei beni culturali locali, dei cittadini di eccellenza residenti, o che in Città hanno avuto la residenza, o comunque legati alla Città di Ciampino.

La Notte Bianca (23 settembre)

Nel corso della serata, e fino a notte inoltrata, vengono organizzate e coordinate dall'Amministrazione comunale iniziative artistico-musicali e spettacoli di strada, con l'intento di valorizzare le attività economiche e commerciali della città che, per l'occasione, restano aperte oltre il consueto orario di chiusura.

 

COLONNA

23ª Sagra delle Pincinelle (8-10 settembre)

Festa popolare dedicata alla tradizionale pasta acqua e farina. Gastronomia, musica dal vivo, giochi popolari, sfilata storica e sbandieratori.

Sagra dell'Uva Italia e Prodotti Tipici Colonnesi (15-17 settembre)

La sagra celebra la famosa qualità locale di uva da tavola, e gli altri prodotti del territorio: i kiwi, le pesche e il vino. Dal sabato pomeriggio alla domenica sera le vie del centro riproducono, con le frasche, i filari e le pergole della vigna, e si possono visitare le vecchie cantine vinarie, che ospitano mostre di artisti e artigiani locali e di antichi strumenti dei viticoltori, mentre quelle ancora "attive" offrono vino in degustazione, con la possibilità di assistere al processo di vinificazione. Famosa la domenica pomeriggio la gara di pigiatura dell'uva in Piazza Vittorio Emanuele II.

 

FRASCATI

Festa della Musica - 3ª ediz. (17-18 giugno)

Nelle principali piazze della Città, in occasione della Notte Europea della Musica, dal pomeriggio fino a notte fonda musica live, artisti di strada e negozi aperti.

Settimana della scienza / Notte europea dei ricercatori (25-30 settembre)

Grande evento che da dodici anni porta la scienza e i ricercatori tra i cittadini, i giovani e gli studenti. La manifestazione si terrà nel centro di Frascati, presso le Mura del Valadier e nei Centri di Ricerca del territorio (INFN Laboratori Nazionali di Frascati, ESA-ESRIN, European Space Agency, ENEA Centro Ricerche Frascati, Museo Geofisico di Rocca di Papa, Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone)

 

GENZANO DI ROMA

Tradizionale Infiorata - 239ª ediz. (17-19 giugno)

Dal 1778, in giugno, i 2000 metri quadri di selciato di Via Italo Belardi si rivestono di tappeti floreali. I quadri infiorati - ideati per l'occasione o che riproducono opere d'arte - sono realizzati esclusivamente con petali di fiori ed essenze naturali secondo tecniche consolidate, da maestri infioratori. Allo "spelluccamento" seguono i disegni a terra del sabato; poi la posa dei petali e delle essenze, che si conclude la domenica mattina. Assieme a ciò, la festa religiosa - con la solenne Processione del Corpus Domini sull'Infiorata - e il folclore locale - con spettacoli e balli popolari. Il lunedì sera consueto appuntamento col festoso "spallamento" da parte dei bambini e ragazzi di Genzano.

Il tema di quest'anno sarà "Preghiera di pace, dialogo tra religioni e culture". Gli artisti rappresenteranno con i loro fiori «l'importanza del dialogo tra confessioni religiose e le relative possibilità di rapporti e scambi reciproci ai fini della civile e pacifica convivenza».

Festa dello sport (1 ottobre)

Un centro storico chiuso al traffico con dimostrazioni sportive di discipline note e meno note e mini tornei in strada, in collaborazione con le associazioni sportive del territorio, che saranno presenti con il proprio stand per dare informazioni a quanti vorranno conoscerne meglio le attività. Inoltre giochi di strada, degustazioni, Merenda dello sportivo.

29ª Festa del pane casareccio di Genzano (16 -18 settembre)

Tradizionale Festa del pane IGP di Genzano - uno dei prodotti più importanti del territorio - con i "forni in piazza" a far degustare le proprie prelibatezze. Ogni anno moltissime le attività per tutta la famiglia: animazione e laboratori per bambini, spettacoli musicali, artisti di strada, esposizioni, mercatino dell'artigianato, mercato contadino a km0, la Corsa del pane genzanese, e la rinomata "Infiorata di Pane", realizzata su via Nazario Sauro con gli ingredienti per fare il pane. Da non perdere nemmeno la grande bruschettata: dal 1998 è tradizione preparare e condividere con i visitatori una bruschetta gigante preparata dai forni locali e offerta al pubblico nel pomeriggio della domenica. Interessanti anche le visite guidate al monumentale Palazzo Sforza Cesarini e al suo meraviglioso Parco.

 

GROTTAFERRATA

Fiera Nazionale di Grottaferrata (18-26 marzo)

Grande expo di artigianato, enogastronomia e verde su Viale San Nilo, a ridosso dell'Abbazia greca. Oltre che un'importante vetrina con una più vasta proposta merceologica, è anche un luogo in cui poter avviare nuovi rapporti commerciali e professionali. Apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 21. Ogni giorno, nella Sala Eventi appositamente allestita a fianco dell'area espositiva, si svolgono convegni, seminari e manifestazioni a tema, nonché spettacoli teatrali e musicali, realizzati anche in collaborazione con l'associazionismo locale.

Giornate europee del patrimonio (3ª o 4ª domenica di settembre) e Domeniche di carta (1ª o 2ª domenica di ottobre)

Apertura straordinaria Biblioteca statale del Monumento Nazionale dell'Abbazia di Grottaferrata, con visite guidate alla Biblioteca monumentale e ad altri tesori dell'abbazia, esposizione di libri di pregio e manoscritti, mostre, conferenze tematiche.

 

LANUVIO

23ª Festa della musica (24-25 giugno)

L'evento, ormai entrato nella tradizione del giugno lanuvino, garantisce appuntamenti musicali con band e solisti, che intervengono sempre numerosi a presentare il loro repertorio in tutti i ritmi possibili: rock, blues, jazz, world music, pop, punk, country, grunge, ska, etno... Il sabato e la domenica dalle ore 19 la lunga "Notte della Musica" nelle "piazzette in musica" illuminate a fiaccole fino a tarda notte (in tutto il Centro storico, e inoltre in Piazza Vittime di Brescia, Piazza della Maddalena, Parco della Rimembranza, giardini delle scuole, Via Sforza Cesarini, Largo Tempio d'Ercole...). A corollario degli eventi musicali, presentazioni spettacoli e visite guidate.

Estate 2017: Festa dello Statuto Storico al Castello

Una giornata in stile Rinascimentale, ambientata nel Borgo storico di Lanuvio, con musiche canti e danze dell'epoca, e declamazione di alcuni brani dello "Statuto Storico di Civica Lavinia" del 1567. Menu tematici nei ristoranti locali.

Festa dell'uva e del vino (terzo weekend di settembre)

La festa è dedicata al vino e all'uva, elementi importanti, fondamentali per l'economia lanuvina. Ogni anno si veste di nuovo variando il tema della manifestazione da argomenti d'attualità a suggestioni storiche, mantenendo però inalterato il senso della sagra, che è quello del richiamo delle origini, l'agricoltura ed il suo frutto più ricercato, l'uva. Caratteristiche della festa: la domenica mattina la pedalata in mountain-bike tra i casali della campagna lanuvina con ricchi buffet, gli stand sempre presenti e l'incessante distribuzione gratuita di uva, vino e ciambelle, i concerti, le rappresentazioni, ma anche i dibattiti e i convegni, e le visite guidate al Museo civico e ai siti storico-archeologici cittadini.

 

LARIANO

Festa della Polenta (tra fine novembre e inizio dicembre)

Sagra del Porcino, Pane e Vino e Mostra mercato (14 settembre - 1° ottobre)

La sagra affonda le proprie radici nella tradizione agricola della comunità locale, vissuta ai piedi di fitti boschi di castagno, da sempre ricchi di porcini reperibili in gran quantità soprattutto tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno. Viene allestita - come ogni anno - una vera e propria "cittadella" del fungo nel cuore della quale sarà visitabile la grande mostra mercato con proposte promozionali delle aziende locali, tra cui l'expo "Lariano Sposa". Tutte le sere musica e divertimento, stand gastronomici - il sabato e la domenica anche a pranzo. Nel programma anche molte iniziative sportive, informative e benefiche (citiamo almeno il Corso di micologia e le escursioni nei boschi guidate da micologi)

Tra giugno e luglio, molte feste consistenti in ricchi stand gastromici, aperti principalmente la sera:

Cellittatata larianese, Festa delle pappardelle al cinghiale e prodotti tipici locali, Sagra della Bruschetta, Festa della Pizza, Sagra della frittella

 

MARINO

93ª Sagra dell'Uva (30 settembre-2 ottobre)

È da quasi un secolo che Marino celebra i suoi vini DOP e le sue uve dorate, facendo sgorgare vino, anziché acqua, dalle fontane: il "miracolo" avviene alle 17.30 la domenica, e si replica alle 18 il lunedì. La Sagra, di inizio ottobre, è legata anche alla religiosità e alla storia: coincide infatti con l'antica festa istituita da Pio V in onore della Madonna del Rosario (Madonna "della Vittoria") per il successo navale riportato contro i Turchi a Lepanto nel 1571 dal principe marinese Marcantonio Colonna, posto a capo delle navi papali; nel primo pomeriggio della domenica e del lunedì uno splendido Corteo storico in costume ne commemora il trionfo. La celebrazione religiosa mariana avviene la domenica mattina con la processione e l'offerta dell'uva nuova. Le associazioni locali, riunite nel coordinamento "Vivimarino", propongono visite guidate in costume, presentazioni di libri di storia locale e percorsi storico-culturali.

21ª Sagra della Ciambella al mosto (15 ottobre)

Manifestazione che omaggia il prodotto principe della tradizione dolciaria marinese. Distinte dal marchio del Consorzio di Tutela di Marino, le fragranti e originali ciambelle si potranno degustare gratuitamente negli stand disseminati nel Centro Storico dalle ore 17 fino ad esaurimento scorte. Inoltre mostre, degustazioni di vino locale, spettacoli pomeridiani di gruppi musicali e folkloristici nel centro storico, e tutta la giornata mercatino di merci varie.

 

MONTE COMPATRI

Degustando, Fiera Enogastronomica (29-30 aprile - 1° maggio)

Il gusto torna ad incontrare la tradizione: prodotti tipici, birra artigianale, vino dei Castelli, laboratori per bambini, eventi sportivi, spettacoli e musica dal vivo. Con la card Degustando si ha diritto a un primo, un secondo e un bicchiere di vino presso i punti ristoro di piazza del Mercato e piazza della Repubblica. Navette gratis da e per la Metro C, MonteCompatri/Pantano. Visite guidate al centro storico. Nel Tinello Borghese degustazioni di vini e birre artigianali. Molti eventi anche nei dintorni: nell'area di San Silvestro e presso la Collina degli Asinelli, escursioni ed eventi nel cuore del Parco dei Castelli Romani.

Torneo calcistico Internazionale "Memorial Augello" (15-18 giugno)

Kermesse calcistica internazionale giovanile di alto livello (dedicata alla categoria degli Esordienti 2004) che si propone al tempo stesso di ricordare un grande appassionato di calcio come Giuseppe Augello che dedicò gran parte della sua attività sportiva ai giovani talenti calcistici della periferia romana e non solo. Nel 2015 ha visto la presenza, tra le altre squadre, del Real Madrid che annoverava uno dei figli di Zidane. Per il 2017 è pervenuta la richiesta di partecipazione da parte del Paris Saint Germain.

La formula prevede quattro gironi da quattro squadre, con sfide a tutte le ore, dalle 9 alle 19.30 (orario di inizio dell'ultima gara): passa solamente la prima di ogni raggruppamento che giocherà la semifinale domenica mattina.

 

MONTE PORZIO CATONE

Orchidee dal mondo - Mostra Internazionale delle Orchidee - 22ª ediz. (21-23 aprile)

Gli espositori, provenienti da tutti i continenti, ospitati in oltre 20 locali dislocati lungo le vie del centro storico, vi aspettano per un fine settimana alternitivo immersi nello spettacolare mondo delle orchidee tra colori, profumi e centinaia di specie differenti. Espositori provenienti da tutto il mondo presenteranno una serie di bellezze botaniche variegate e anche rare, in un percorso cittadino guidato dove verranno fornite informazioni su fiori, specie, ibridi, coltivazioni; durante la manifestazione ci saranno intrattenimenti musicali, apertura del Museo del Vino, Museo della città, Barco Borghese, Biblioteca comunale e Conferenze specifiche sul mondo delle orchidee. Orari mostra: dalle ore 10 alle ore 20.30

Carnevalestate (17 giugno)

Grazie ad una nevicata, che impedì ai carri allegorici già pronti per il Carnevale "tradizionale" di sfilare, è ormai qualche anno che gli amanti delle maschere possono festeggiare il carnevale due volte l'anno.

Nel pomeriggio il "Carnevale on the road" e l'evento "Bimbi in Festa" con teatro dei burattini, baby dance, clown. Al termine apertura degli stand gastronomici. Alle 21 "La notte bianca del Carnevale" con la sfilata di carri allegorici, gruppi mascherati, ballerine e ballerini brasiliani, bande musicali e ritmiche.

9ª Mostra Internazionale dell'Arte Presepiale (8 dicembre-6 gennaio)

Mostra dei Presepi e dei Diorami diffusa nel centro storico (la più grande della Provincia di Roma).

A cura del Gruppo Amici del Presepe di Monte Porzio Catone e della Confraternita dell SS.mo Sacramento, in collaborazione con il Museo della Città di Monte Porzio Catone e l'Associazione Manacubba e con il patrocinio comunale. Oltre ai vari presepi visitabili nel centro storico e nei Musei cittadini, ogni anno viene anche allestito in Duomo il famoso Presepe Scenografico ed il Presepe Vivente per le vie del Centro Storico; inoltre, numerosi concerti ed eventi collaterali faranno da cornice alla manifestazione.

 

NEMI

Sagra delle fragole e mostra dei fiori (4 giugno: 84ª)

Il particolare microclima favorito dalla presenza del lago, insieme con la costanza degli abitanti che per secoli hanno cercato le piantine di fragole nel sottobosco per trapiantarle nei poderi terrazzati delle pendici del lago o sulle sponde del lago stesso, ne permettono una coltivazione rigogliosa. Per l'intera settimana i vicoli del paese si riempiono di banchi dove vengono proposte le due varietà tipiche della zona, le fragoline e i fragoloni: dalle marmellate ai liquori, dallo spumante fragolino ai primi piatti come il riso alle fragole, il frutto simbolo di Nemi viene esaltato in tutte le sue caratteristiche. Tanti anche gli eventi. La domenica mattina l'inaugurazione della Mostra dei Fiori e dell'Arte della composizione; e poi musica folcloristica, sbandieratori, teatro in piazza, passeggiate per il borgo storico e lungo il lago, e la immancabile distribuzione gratuita delle fragole la domenica pomeriggio. Protagoniste indiscusse della Sagra le 'fragolare', che sfilano in corteo per il paese indossando l'antico costume con gonna rossa, bustino nero, camicetta bianca e mandrucella di candido pizzo in testa.

 

ROCCA DI PAPA

La Mangialonga - Camminenno e magnenno (giugno)

Goliardica e festosa camminata non competitiva che si snoda per l'intera giornata fino al pomeriggio attraverso boschi e paesaggi incantevoli, raggiungendo varie tappe dove degustare piatti e sapori tipici della tradizione castellana. I partecipanti sono accompagnati in angoli sconosciuti del grande patrimonio boschivo e archeologico di Rocca di Papa per un percorso di circa 10 chilometri, e oltre ad ammirarne le bellezze vengono sensibilizzati al corretto riciclo dei rifiuti e al rispetto della natura.

38ª Sagra delle castagne (Terzo weekend di ottobre)

Caratteristica festa popolare d'autunno, che offre ai visitatori il prodotto principe dei boschi circostanti: la castagna tipica "Rocchicianella", dalle piccole dimensioni e dal gusto dolce, prodotta in più di 2000 ettari di castagneti. Il profumo delle caldarroste tra i vicoli, le polentate, il folklore, la musica tradizionale, i panorami unici che solo Rocca di Papa può offrire caratterizzano questa festa. Il sabato e la domenica, dalle 11, inizia la cottura delle castagne e si aprono gli stand gastronomici, presso i quali è possibile degustare le ottime caldarroste, il buon vino locale, dolci e biscotti impastati con farina di castagne o farciti con creme e marmellate di castagne, mentre i ristoratori locali offrono piatti "a tema". Gruppi musicali e folcloristici allietano le serate. Tra essi spicca il concertino locale degli Screpanti, attivo dal 1919: banjo, mandolino, mandola, chitarra, fisarmonica, vozza, martelletti, voci...

 

ROCCA PRIORA

78ª Festa del Narciso (7 maggio)

Un intero centro storico addobbato con i fiori. Ogni rione del borgo medievale colorerà fontane, monumenti e vicoli con il tipico fiore di Rocca Priora. Un'esperienza unica da vivere tra i profumi e i colori dei fiori e soprattutto del narciso, un fiore che cresce solo a determinate temperature. Stand enogastronomici e artigianali, spettacoli e intrattenimento musicale.

 

VELLETRI

Festa delle Camelie (1-2 Aprile)

Questa pianta ha trovato nelle campagne veliterne un microclima e un terreno ideali per la sua coltivazione. Durante la manifestazione si tiene una grande Mostra di camelie, accompagnata da visite guidate ai giardini privati in cui vengono coltivati i bellissimi fiori.

Festa dell'Uva e dei Vini (23-24 Settembre)

Celebra e valorizza il patrimonio enologico legato ai prodotti vitivinicoli del territorio. Nei giorni della festa le strade della città si trasformano in "cantine" con caratteristici stand in legno che mettono in mostra prodotti enogastronomici e prodotti tipici locali. Lungo le strade vengono distribuite vino, uva e "panzanella".

Numerosi sono gli incontri, le mostre e i convegni che affrontano le tematiche attinenti al vino, affiancati da momenti di cultura, folklore e intrattenimento. Tra i più rilevanti la Mostra Mercato dell'Artigianato, lo storico "Palio delle Decarcie", la Corsa delle Botti, la "Pigiatura dell'uva".